PARKINSON: NOVITA’ NELLA RICERCA

Indietro

PARKINSON: NOVITA’ NELLA RICERCA

PARKINSON: NUOVE FRONTIERE NELLA RICERCA

Lo scorso 15 febbraio 2019 il Lions Club Porcia, ha organizzato un importante evento formativo dal titolo PARKINSON: NUOVE FRONTIERE NELLA RICERCA.  

La relatrice, prof. Arianna Bellucci, docente di farmacologia presso l’Università degli Studi di Brescia, coordinatrice di un team di ricerca internazionale, finanziato dalla Michael J. Fox Foundation, ha illustrato le nuove recenti scoperte sulla sinapsina 3 e sul ruolo che tale proteina rinominata “blocca Parkinson” potrebbe avere nella cura di una malattia purtroppo molto frequente.

Ha spiegato che la modulazione di questa proteina, che si è scoperto essere presente in maniera anomala nel cervello dei malati di Parkinson, potrebbe veramente rappresentare una strategia terapeutica innovativa per la cura di questo disordine neurodegenerativo. Con semplicità e grazia, in modo da essere compresa  dal vasto ed eterogeneo pubblico presente, ma con assoluta precisione e professionalità, ha raccontato l’origine della ricerca, le modalità con cui si è svolta e la rivoluzione cui potrebbe portare nella cura della malattia.

Ha chiarito che la strada è ancora lunga ma si stanno studiando nuovi approcci terapeutici attivi sulla base di questa sensazionale scoperta, e senz’altro è stata data una concreta speranza a tutte le persone affette da questa malattia e ai loro familiari.

Dopo i saluti ed il benvenuto dato dagli officer di Club, il Cerimoniere dott. Guido Iob ed il Presidente dott. Renzo Toffolo, La ricercatrice è stata presentata dal Primario del reparto di Neurologia dell’Ospedale S. Maria degli Angeli di Pordenone, dott. Paolo Passadore, che ha portato il proprio contributo clinico all’argomento.

Era presente l’Associazione locale di riferimento L’AQUILONE, in persona del suo presidente dott. Giampiero Nardelotto, e vari soci, che hanno presentato diversi progetti attivi e in via di attivazione pensati e realizzati per dare supporto e stare vicino ai malati e alle loro famiglie, anche con allegria e leggerezza, visto che tra le iniziative c’è anche un corso di ballo, che è pur sempre un modo di fare movimento!

Con questo evento il Lions Club Porcia ha potuto portare un piccolo ma importante contributo alla divulgazione scientifica e soprattutto dare speranza per i malati di Parkinson e la grande affluenza di pubblico ha testimoniato il gradimento e la qualità dell’iniziativa.

 

E’ stato interessante anche il vivace scambio di opinioni, esperienze e richieste che ha seguito la relazione, anch’esso dimostrazione del coinvolgimento del pubblico per il tema ma soprattutto della qualità dell’evento e della professionalità ed umanità dei relatori.

Alessia Crapis

Indietro

2019-04-10T00:02:53+00:00