A TRIESTE, TRA INDUSTRIA, STORIA E ARTE


Illy_2 Illy_1

Venerdì 22 novembre, seconda uscita del L.C. Pordenone Host.
Meta: Trieste, con un programma che spaziava tra industria, storia e arte.

La mattinata è stata dedicata alla visita della Illy, storica azienda il cui marchio è simbolo di assoluta qualità nel settore del caffè.

A ricevere amabilmente il gruppo c’era Angelica Anzilotti, figlia del nostro segretario Marco (Angelica è in organico alla Illy con il ruolo di Assistente di direzione).

Dopo il rituale caffè di benvenuto, una giovane accompagnatrice ha iniziato il percorso di visita riassumendo la storia dell’azienda, fondata nel 1933 e ora guidata dalla terza generazione della famiglia Illy; via via ha poi spiegato fasi e modalità della produzione del caffè, sottolineando come l’azienda abbia raggiunto l’eccellenza grazie alla costante ricerca scientifica e al continuo aggiornamento tecnologico, senza peraltro dimenticare i valori della sostenibilità, dell’attenzione alle persone e dell’amore per il bello. L’impegno su questi ultimi aspetti è visivamente reso dal reportage fotografico del grande Sebastião Salgado, che racconta per immagini la storia degli uomini e delle donne dei Paesi da cui viene acquistata la materia prima.

A fine giro, ad ogni componente del nostro gruppo è stato consegnato un graditissimo omaggio, che contribuirà a tener vivo il ricordo di un’esperienza rivelatasi interessante al di là delle già alte aspettative.

Dopo una gradevole sosta gastronomica al Circolo della Vela, il pomeriggio è stato dedicato alla visita della Villa-Museo Sartorio, dimora alto-borghese che con i suoi ricchi arredi in vari stili – dall’Impero al Biedermeier all’eclettismo storicistico – e con le sue pregevoli collezioni d’arte testimonia i fasti dell’età più fulgida di Trieste, destinata a tramontare con il primo dopoguerra.

Una guida competente ed appassionata ha ricostruito l’intreccio tra storia pubblica e privata sotteso alle vicende della villa, illustrando poi il prezioso patrimonio artistico radunato nel tempo da generazioni di illuminati imprenditori.

Una citazione particolare meritano la splendida raccolta del pittore Arturo Fittke, il Trittico di Santa Chiara, magistrale capo d’opera della Trieste trecentesca, e l’eccezionale collezione di disegni di Giambattista Tiepolo - una tra le cinque più importanti al mondo -  che abbraccia l’intero percorso artistico del Maestro veneziano.

Un ringraziamento vivissimo a Marco Anzilotti per aver curato con la consueta efficienza l’organizzazione della gita, che ha riscosso l’apprezzamento generale; ad Angelica Anzilotti, per il supporto fornito in ambito Illy e per la cordiale accoglienza; a Roberto e Marina Albonico per averci offerto l’opportunità di essere ospiti del Circolo della Vela.